vademecum Archives - Archtools
Approvazione automatica e vademecum nazionale dei DOCFA
no-people
Approvazione automatica e vademecum nazionale dei DOCFA

Il 30 giugno 2022 la Direzione Centrale Servizi Catastali Cartografici e di Pubblicità Immobiliare ha confermato, tramite circolare protocollo n. 252231, lo sviluppo su tutta l’Italia della procedura per la trattazione automatica di alcune tipologie di docfa dal 4 luglio 2022.

Che cos’è l’approvazione automatica?

L’approvazione automatica è un processo atto a ridurre i tempi di approvazione docfa, migliorando così nell’efficacia ed efficienza e valorizzando le risorse umane con il fine di semplificare il macchinoso processo di approvazione. E’ anche un’ottima opportunità per i tecnici incaricati dell’aggiornamento catastale i quali hanno a disposizione un mezzo che, se utilizzando in maniera adeguata, potrà stabilire un notevole miglioramento nel mondo dei docfa.

Si fa presente comunque, che tale innovazione nella registrazione dei docfa non avrà nessun effetto per i tecnici professionisti in quanto le procedure di redazione degli atti di aggiornamento saranno prodotti sempre con l’attuale versione Docfa 4.00.5 e che tale trattazione riprende quella già utilizzata per la procedura pregeo.

Come Funziona?

Saranno oggetto di trattazione automatica le dichiarazioni docfa aventi una causale codificata e che rispettino un’ulteriore serie di requisiti specifici inerenti alla causale dichiarata. Per esempio le dichiarazioni di nuove costruzioni e di variazioni che non compromettono modifiche del perimetro originario.

Le pratiche trattate in automatico saranno identificabili dal tecnico professionista nella piattaforma SISTER tramite la relativa dicitura. Nel pratico, per le ricevute di avvenuta dichiarazione o di avvenuta denuncia di variazione il campo “Operatore” avrà la dicitura “DOCFA_” mentre nei campi “Il responsabile tecnico” e “Il Resp. dell’Unità Organizzativa” delle schede di mancata accettazione sarà riportata la dicitura “DOCFA-AUTOM”.

Una linea guida nazionale

Al fine di dare delle linee guida unitarie e quindi nazionali, la Direzione Centrale Servizi Catastali, Cartografici e di Pubblicità Immobiliare, ha recentemente redatto ed emanato un documento unitario, denominato “VADEMECUM NAZIONALE DOCFA” che, pur salvaguardando e delimitando la previsione normativa relativa agli “usi locali”, costituisce un’utile riferimento per la redazione degli atti di aggiornamento del catasto fabbricati mediante la procedura Docfa.

Conclusioni

Questo processo quindi potrà stabilire un nuovo inizio nel mondo docfa e gradualmente l’approvazione automatica potrà essere estesa anche ad altre causali che coinvolgono la modifica del perimetro originario dell’unità immobiliare, ad oggi impossibile a causa della grafica raster delle planimetrie catastali.

Questo articolo vuole quindi fare chiarezza sull’utilità di questo nuovo processo e sui vantaggi e benefici che esso può dare all’interno della realtà del catasto.

× Come possiamo aiutarti?
This site is registered on wpml.org as a development site.